ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La dolce vita dei preti gay. Polemiche in Italia per una inchiesta giornalistica

Lettura in corso:

La dolce vita dei preti gay. Polemiche in Italia per una inchiesta giornalistica

Dimensioni di testo Aa Aa

Di giorno celebrano la messa, di notte frequentano i locali gay romani. Sono i sacerdoti protagonisti involontari dell’inchiesta di un settimanale italiano, che sta sollevando aspre polemiche nel mondo cattolico ma non solo.

Il giornale pubblica un ampio reportage sulle notti brave di alcuni preti del Vaticano, seguiti in locali alla moda e anche nei loro alloggi privati. Dalle immagini rubate il sesso insieme ad altri uomini appare una abitudine per alcuni di loro; una abitudine che tuttavia non gli impedisce, una volta tornati alla vita ufficiale, di reindossare gli abiti consueti.

Sdegnata la reazione della Curia romana, che dopo aver difeso la moralità della stragrande maggioranza dei sacerdoti, ha provocatoriamente fatto appello ai preti gay a uscire allo scoperto e a lasciare la chiesa.

Un appello che ha provocato una risposta ironica da parte di numerosi esponenti della comunità gay italiana. “Se i preti omosessuali dovessero seguire la richiesta del Vicariato e quindi lasciare il sacerdozio” ha detto Aurelio Mancuso, “di colpo la vita della Diocesi e delle parrocchie romane sarebbe paralizzata”.