ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Le mani della camorra sul terremoto a l'Aquila: blitz contro i Casalesi

Lettura in corso:

Le mani della camorra sul terremoto a l'Aquila: blitz contro i Casalesi

Dimensioni di testo Aa Aa

La Camorra voleva mettere le mani sulla ricostruzione dell’Aquila. È quanto emerge dalle indagini che hanno portato all’arresto di 6 persone legate ai Casalesi, accusate di associazione per delinquere di stampo mafioso. L’operazione della Guardia di Finanza, chiamata “Untouchables”, ha permesso di smantellare il braccio imprenditoriale del clan camorristico campano. Tra gli indagati ci sono anche quattro funzionari di banca.

L’operazione ha visto impegnati circa 500 militari. Oltre agli arresti, sono stati sequestrati 118 immobili, 21 società, ed altri beni per una valore di 100 milioni di euro. Grazie alle intercettazioni telefoniche è emerso che
il rapporto già solido tra gli imprenditori vicini al clan dei Casalesi e quelli abruzzesi si era ulteriormente rafforzato dopo il terremoto del 6 aprile dello scorso anno, nel quale sono morte 308 persone.

Sempre dalle intercettazioni è emerso poi che il clan stava cercando anche di aggiudicarsi appalti per l’autostrada Salerno-Reggio Calabria.