ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Indulto a militari dittatura in Cile. E' polemica

Lettura in corso:

Indulto a militari dittatura in Cile. E' polemica

Dimensioni di testo Aa Aa

In Cile infuria la polemica sui diritti umani legata alla proposta della Chiesa Cattolica di graziare i militari della dittatura, alcuni dei quali macchiatisi di crimini contro l’umanità.

Il Presidente della Repubblica Sebastián Piñera, primo Capo di Stato di destra dalla fine della dittatura, valuterà la proposta. Che secondo Monsignor Alejandro Goic va letta esclusivamente in un quadro di riconciliazione nazionale.

“Il nostro proposito non è quello di riaprire le ferite del passato” spiega “nè tanto meno pretendere che vengano sanate per decreto”.

Le proteste non arrivano solo dall’opposizione di centro-sinistra, che ha la maggioranza al Senato, ma dalle stesse file di Piñera.

L’Alto Commissario per i Diritti Umani dell’Onu Navi Pillay ha detto che “difficilmente certi crimini possono essere perdonati”.

Durante la dittatura militare in Cile, dal 1973 al 1990, 3.000 persone sono morte o scomparse e 50.000 sono state torturate, in base ai dati ufficiali.