ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

I serbi di Mitrovica divisi dal verdetto dell'Aja

Lettura in corso:

I serbi di Mitrovica divisi dal verdetto dell'Aja

Dimensioni di testo Aa Aa

Amarezza, sconcerto, ma anche un pizzico di filosofia. Il verdetto della Corte Internazionale di Giustizia dell’Aja viene accolto tra rabbia e rassegnazione dalla comunità serba, che divide con quella albanofona la città kosovara di Mitrovica.

Se qualcuno guarda avanti, altri è proprio del futuro che già si preoccupano: “E’ una decisione vergognosa – dice un residente serbo -. La giustizia è dalla nostra parte. Dio è dalla nostra parte. Adesso, per noi Serbi, sarà dura qui in Kosovo”.
“Ancora un verdetto scandaloso dalla Corte dell’Aja – replica un altro -. Ma per quanto riguarda noi serbi, non cambierà niente”.

Fiducia che non sembra alimentare i manifestanti scesi in strada per gridare il proprio no al verdetto dell’Aja. Alcune migliaia, che sotto in una città blindata dall’intensificata presenza di autorità e militari Nato, hanno già affidato la propria rabbia a slogan e bandiere serbe.