ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Sicurezza e aiuti. Karzai la spunta alla conferenza sull'Afghanistan

Lettura in corso:

Sicurezza e aiuti. Karzai la spunta alla conferenza sull'Afghanistan

Dimensioni di testo Aa Aa

Gestione diretta di oltre la metà degli aiuti internazionali, controllo della sicurezza entro il 2014 e finanziamenti per il reintegro degli insorti. Un successo per il presidente Hamid Karzai, il bilancio conclusivo della conferenza internazionale sull’Afghanistan. Traguardo salutato con favore anche dal segretario generale dell’Onu Ban Ki-moon.
“Mai – ha detto – eravamo arrivati a una visione più concreta del futuro dell’Afghanistan. Ponendoci obiettivi precisi e tangibili, ci siamo sicuramente messi alla prova”.
Principali impegni assunti da Kabul come contropartita, quelli a intensificare la lotta alla corruzione e ad affermare uniformità e certezza del diritto. Garanzie da tempo sollecitate dalla comunità internazionale, in vista del ritiro statunitense al via nel luglio 2011. Traguardo, in prospettiva del quale sono stati anche stanziati 200 milioni di dollari, per guadagnare il prezioso e sospirato appoggio dei taleban moderati.