ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Marea nera, test pozzo proseguono con riserva

Lettura in corso:

Marea nera, test pozzo proseguono con riserva

Dimensioni di testo Aa Aa

I test proseguono. Ma l’incertezza si espande sulla marea nera. Se la nuova struttura di contenimento montata sul pozzo nel Golfo del Messico funzioni oppure no resta un interrogativo aperto almeno per altre 24 ore. Ma un dato sembra acquisito: le tracce di greggio che tracimano dai fondali a 3 chilometri di distanza non sono legate al pozzo della Bp.

“Non possiamo fare affermazioni definitive sulla tenuta del pozzo prima del completamento dei test. Ci sono troppi interrogativi senza risposta” ha detto l’ex ammiraglio Ted Allen.

Le autorità federali hanno dato il via libera al proseguimento del test, mantenendo la condizione imposta a Bp: monitorare scrupolosamente qualsiasi segno che i test possano peggiorare la situazione. Nonostante la perdita provocata quasi 3 mesi fa dall’incidente della Deepwater Horizon sia al momento bloccata, la marea nera avvelena le coste di Texas, Louisiana, Mississippi, Alabama, Florida. E ora il governo messicano ha chiesto 20 milioni di dollari di indennizzo a Bp.