ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Sospetta fuga dal pozzo, tensioni fra Bp e Washington

Lettura in corso:

Sospetta fuga dal pozzo, tensioni fra Bp e Washington

Dimensioni di testo Aa Aa

Una sospetta fuga nei pressi del tappo collocato sul pozzo nel Golfo del Messico alimenta attriti fra Bp e autorità statunitensi.
In attesa di accertamenti, il governo federale aveva sollecitato la rimozione della struttura, che giovedì ha per la prima volta consentito di arginare la fuoriscita di greggio.
Appello a cui la compagnia petrolifera non ha per ora dato seguito, diffondendo invece un comunicato, con cui ha elencato nel dettaglio le spese per più di tre miliardi di euro, che sostiene di aver finora affrontato per arginare la marea nera.
Intenzione di BP sarebbe infatti piuttosto  proseguire con i test, fino al completamento di un nuovo pozzo, che da agosto dovrebbe sostituire quello danneggiato.
Tensioni e intoppi, che dopo le coste rischiano ora di inquinare anche l’incontro di domani a Washington, fra il presidente Obama e il premier britannico David Cameron.