ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ecco la prima intervista di Roman Polanski dopo fine degli arresti domiciliari

Lettura in corso:

Ecco la prima intervista di Roman Polanski dopo fine degli arresti domiciliari

Dimensioni di testo Aa Aa

Roman Polanski parla per la prima volta alla tv dopo la fine degli arresti domiciliari a cui era stato condannato a partire dal 4 dicembre scorso.Pena scontata per una violenza sessuale su una tredicenne compiuta 33 anni fa.

“Una grande amicizia mi lega alla Svizzera e soprattutto alla gente di Gstaad che mi ha sostenuto”.

Lei ha detto se potessi evadere lo farei in mongolfiera, ci ha mai pensato davvero?

“Se ci avessi pensato lo avrei fatto perché sarebbe stato estremamente facile. Il braccialetto elettronico che portavo al piede non poteva impedirmelo, cosi vicino al confine francese. La gente sapeva che non lo avrei mai fatto.

Non so cosa faro’. Per ora sono felice di essere libero e di potermi dedicare a quello che fino ad ora mi era stato vietato”.

La prima uscita pubblica del regista franco polacco avviene infatti in occasione di un concerto della moglie Emmanuelle Seigner al Festival del Jazz di Montreux.
Polanski, ora libero di muoversi in Svizzera come desidera dopo il rifiuto elvetico dell’estradizione negli Stati Uniti, non aveva potuto ritirare l’oscar a los Angeles per la miglior regia assegnato al suo film “il Pianista” nel marzo 2003.