ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Messico: Monterrey preda della guerra tra bande

Lettura in corso:

Messico: Monterrey preda della guerra tra bande

Dimensioni di testo Aa Aa

Quattro cadaveri sul ciglio della strada, in uno dei quartieri piu’ esclusivi della città. È l’ultima di una lunga serie di violenze che hanno reso Monterrey, la città piu’ ricca del Messico, un regno del terrore.

La guerra tra il cartello del Golfo e il suo ex braccio armato, gli “Zeta” ha portato a qualcosa come 290 omicidi nella città e nelle aree circostanti dall’inizio dell’anno.

Strade bloccate da camion e auto per impedire operazioni contro il narcotraffico, persone prese di forza negli hotel di lusso e uccise sul marciapiede. Le forze dell’ordine non riescono a far altro che raccogliere cadaveri. Come quelli ritrovati mercoledi’ dopo una segnalazione anonima in dei container fuori città.

L’escalation di violenza scuote anche il governo. Il ministro degli interni Fernando Gomez Mond ha dato le dimissioni. Al suo posto Jose Francisco Blake, considerato un baluardo della lotta alla criminalità.