ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Lockerbie. Usa e Gb: "un errore" la liberazione di Megrahi

Lettura in corso:

Lockerbie. Usa e Gb: "un errore" la liberazione di Megrahi

Dimensioni di testo Aa Aa

La liberazione dell’attentatore di Lockerbie il libico Basset al-Megrahi al centro di critiche.

Secondo gli Stati Uniti e il Regno Unito è stato un errore, mentre il governo scozzese nega che ci siano stati contatti con British Petroleum prima del rilascio.

BP sarebbe stata interessata a salvare un contratto di esplorazione al largo della Libia. Megrahi, che si trova nel suo Paese d’origine, fu liberato l’anno scorso dalla giustizia scozzese, perché soffriva di gravi problemi di salute.

“Il segretario di Stato statunitense e il ministro degli Esteri britannico sono d’accordo sul fatto che la liberazione di Megrahi sia stato un errore”, ha affermato PJ Crowley, portavoce del dipartimento di Stato Usa.

Megrahi è l’unica persona condannata per l’attentato contro il volo della PanAm esploso sui cieli di Lockerbie, in Scozia, nel 1988. Morirono 270 persone, in gran parte statunitensi. Il Senato americano esige un’inchiesta sul ruolo di Bp nella sua liberazione.