ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Iran, si aggrava il bilancio delll'attentato in una moschea

Lettura in corso:

Iran, si aggrava il bilancio delll'attentato in una moschea

Dimensioni di testo Aa Aa

Stavano pregando in onore dell’imam Hussein, quando sono esplose le bombe, in una moschea sciita nel sud-est dell’Iran.

Il sanguinoso attentato è opera degli estremisti sunniti di Jundallah, una doppia azione suicida un mese dopo l’impiccagione del loro capo.

Zahedan si trova nella provincia del Sistan-Baluchistan, teatro da una decina di anni di attentati rivendicati dagli estremisti sunniti.

Nel maggio del 2009, l’attacco contro un’altra moschea aveva fatto oltre 30 morti.

E sono quasi una trentina i fedeli uccisi nell’attentato di ora, tra cui alcuni membri della Guardia rivoluzionaria. Almeno trecento i feriti.

Teheran accusa i militanti del movimento di essere addestrati dai servizi segreti statunitensi, israeliani e britannici, oltre che pachistani.