ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Marea nera: via libera ai test sul pozzo

Lettura in corso:

Marea nera: via libera ai test sul pozzo

Dimensioni di testo Aa Aa

Via libera ai test di Bp per verificare la tenuta del coperchio che dovrebbe bloccare la fuga di greggio dai fondali del Golfo del Messico. Il tappo collocato con successo lunedì a 1.600 metri sotto il livello del mare non è affatto una garanzia che si riesca a interrompere la fuoriuscita di petrolio. Lo ha spiegato il coordinatore federale della Guardia Costiera, l’ammiraglio Thad Allen:

“Non possiamo ancora dire la parola fine. Ci vuole la massima cautela, non vogliamo diffondere speranze fino a quando non avremo la prova materiale che la pressione sia al giusto livello, finchè non avremo testato la tenuta del fondo marino e capito se l’intera struttura reggerà”.

Chiudere progressivamente le valvole, verificare se la pressione aumenta, sondare la stabilità del terreno che circonda il pozzo. Ecco i passaggi chiave. Ma a quasi 3 mesi dall’incidente della Deepwater Horizon e con le acque del Golfo avvelenate gli scenari più neri non mancano: le valvole potrebbero non reggere alla pressione. O peggio: la struttura potrebbe funzionare ma a cedere potrebbe essere il fondale.