ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il genocidio di Srebrenica, 15 anni fa

Lettura in corso:

Il genocidio di Srebrenica, 15 anni fa

Dimensioni di testo Aa Aa

Al cimitero di Potocari, in Bosnia, 60mila persone hanno commemorato il quindicesimo anniversario del genocidio di Srebrenica, che è stato il più grave massacro di civili in Europa dalla fine della Seconda guerra mondiale.

Nel corso della cerimonia sono stati tumulati i resti di 775 vittime, ritrovate di recente in fosse comuni e le cui salme sono state identificate solo nel corso di quest’anno. Finora i test del DNA hanno permesso di accertare l’identità di poco più di 6mila corpi.

Nel luglio del 1995, in 5 giorni, le truppe serbo-bosniache guidate dal generale Ratko Mladic, trucidarono oltre 8mila mussulmani bosniaci, uomini e ragazzi, la quasi totalità della popolazione maschile della città, che pure era sotto la protezione dei caschi blu olandesi.

Mladic è ancora in fuga. Il leader politico serbo-bosniaco dell’epoca Radovan Karadzic è invece sotto processo all’Aia.

Accedete alla nostra edizione speciale