ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Srebrenica, la vigilia dell'anniversario del massacro

Lettura in corso:

Srebrenica, la vigilia dell'anniversario del massacro

Dimensioni di testo Aa Aa

Nei feretri, disposti l’uno accanto all’altro, i resti di 775 musulmani di Bosnia, trucidati a Srebrenica in una delle pagine più nere della guerra di Bosnia Erzegovina. Saranno interrati nel cimitero di Potocari domenica, nel quindicesimo anniversario del massacro compiuto dalle forze serbe comandate dal generale Ratko Mladic.

Le vittime della mattanza furono più di ottomila. Izet Ismanovi ebbe salva la vita ma perse tre figli.

“Spero – dice – che i responsabili ne rispondano davanti a una qualche giustizia, terrena o divina. Troppi giovani sono morti qui”.

Negli ultimi quindici anni, i campi intorno a Srebrenica hanno continuato a restituire fosse comuni: nuove vittime ritrovano un nome, ogni anno ne sono seppellite centinaia, in un rito che rinnova il dolore dei sopravvissuti.

Accedete alla nostra edizione speciale