ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Mondiali. Vigilia di finale. I tifosi in fibrillazione

Lettura in corso:

Mondiali. Vigilia di finale. I tifosi in fibrillazione

Dimensioni di testo Aa Aa

I Paesi Bassi sono tutti arancioni. Alla vigilia della finale dei Mondiali di calcio, inedita, fra Olanda e Spagna, i tifosi olandesi credono al 100% a una vittoria che sarebbe la prima per una squadra che ci andò vicina nel 1974.

Si interrogano gli oracoli, dal pappagallo asiatico al polpo tedesco. Per gli olandesi non tutto fa brodo, solo quel certo polpo:

“Un pappagallo ha predetto che vincerà l’Olanda – dice un tifoso – e il polpo ce lo faremo arrosto”.

Centinaia di persone hanno deciso all’ultimo momento di rompere il salvadanaio per aggiudicarsi un posto su un volo per Johannesburg. In aeroporto fioccano i pronostici:

“Sarà una partita difficile, vinceremo 2 a 1. Per me l’Olanda sarà campione del mondo”.

Stessa atmosfera in Spagna dove un’eventuale vittoria ai mondiali darebbe un bell’aiutino a un paese in crisi nera. I soldi per i biglietti aerei dell’ultim’ora non ci sono e la partità si vedrà in salotto:

“Ho comprato questo per me, per mia moglie e per chiunque venga a casa mia per vedere la partita perché so che vincerà la Spagna”.

L’esperto dell’acquario di Oberhausen è d’accordo e anche le agenzie di raccolta scommesse. Quasi 7 scommettitori su 10 puntano sugli 11 di Del Bosque:

“Vedremo come giocherà la Spagna per diventare la nuova numero 1. Siamo molto ottimisti”.

La coppa del mondo è l’unico grande titolo sportivo che manca alla Spagna.