ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il dissidente cubano Fariñas interrompe lo sciopero

Lettura in corso:

Il dissidente cubano Fariñas interrompe lo sciopero

Dimensioni di testo Aa Aa

E’ finita la protesta estrema di Guillermo Fariñas, oppositore cubano ricoverato all’ospedale di Santa Clara, stremato da 135 giorni di sciopero della fame. Farinas ha sospeso il digiuno dopo l’annuncio del governo del rilascio di 52 prigionieri politici.

Ma il dissidente cubano si è detto pronto a riprendere la lotta nel caso le promesse venissero disattese. La dichiarazione è stata letta da un altro oppositore Hector Palacio:

“Ricomincero’ lo sciopero della fame e della sete nel caso non vengano rispettati gli accordi. Se l’intesa viene applicata, non c‘è più bisogno di continuare lo sciopero”.

Gli accordi sono una vittoria anche per il movimento delle Dame Bianche:

“Le azioni di Farinas e di Zapata e tutta la repressione esercitata contro le Dame bianche – ha dichiarato Laura Pollan, moglie del prigioniero politico Hector Maceda – hanno mostrato al mondo la nostra sofferenza e iindotto il governo a liberare i nostri famigliari incarcerati”.

Il successo delle trattative è diventato evidente quando la stampa cubana, tutta filo-governativa, ha pubblicato il comunicato della Chiesa cattolica sulla liberazione degli oppositori.

Madrid ha già espresso soddisfazione per l’esito della mediazione, nell’incontro tra il ministro degli esteri Miguel Moratinos e il presidente cubano Raul Castro.