ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Cuba, atteso il rilascio dei primi cinque detenuti politici

Lettura in corso:

Cuba, atteso il rilascio dei primi cinque detenuti politici

Dimensioni di testo Aa Aa

Moratinos rientra oggi a Madrid con la soddisfazione di aver contribuito al rilascio di 52 detenuti cubani. Il ministro degli Esteri spagnolo ha sostenuto a Cuba il dialogo avviato tra L’Avana e la Chiesa cattolica sulla questione e che ha portato ieri all’annuncio della liberazione dei prigionieri politici. Previsto il rilascio imminente di cinque detenuti che si recheranno in Spagna – non con il Ministro, secondo fonti dell’Avana – e la liberazione differita degli altri entro i prossimi quattro mesi.

Ancora incredula Laura Pollan, delle Damas de Blanco, il gruppo fondato dalle mogli e madri dei dissidenti in carcere. “Abbiamo atteso per giorni qualche rilascio – spiega – ma non ho mai pensato che avrei letto la notizia che entro due o tre mesi tutti i prigionieri della Primavera Nera saranno rilasciati”.

La liberazione effettiva di almeno dodici prigionieri malati è la condizione posta dal dissidente Guillermo Fariñas per porre fine al suo sciopero della fame, che va avanti da oltre quattro mesi e per cui rischia la vita.

Il rilascio annunciato, inoltre, rende possibile, come ha detto Moratinos, la fine della ‘posizione comune’, la politica adottata dall’Unione Europea nei confronti di Cuba che lega le relazioni al rispetto dei diritti umani.

Cuba. Payà: libertà non sia deportazione: http://it.euronews.net/2010/07/08/cuba-paya-liberta-non-sia-deportazione/