ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Obama-Netanyahu: incontro positivo, ma restano dubbi

Lettura in corso:

Obama-Netanyahu: incontro positivo, ma restano dubbi

Dimensioni di testo Aa Aa

L’incontro è stato meno gelido dell’ultimo, ma solo nei prossimi mesi si vedrà se Barack Obama e Benjamin Netanyahu si sono davvero riavvicinati. Alla Casa Bianca il Presidente statunitense e il premier israeliano hanno fatto passi in avanti. Hanno evitato di affrontare i punti più controversi – a partire dagli insediamenti – convenendo, però, sulla necessità di tornare presto a colloqui diretti tra israeliani e palestinesi, sospesi nel 2008. In Israele, il presidente Shimon Peres mostra ottimismo: “Credo che quanto successo ieri nell’incontro tra il presidente e il premier sia positivo – ha detto, se c’era un divario è stato colmato in modo serio”.

La stampa israeliana parla di clima positivo, ma esprime anche dubbi sulla reale portata del riavvicinamento. Dubbi condivisi da alcuni coloni in Cisgiordania. Un uomo, a Givat Zeev, dice:“Non ho fiducia in Obama, a novembre negli Stati Uniti ci sono le elezioni, ha agito bene verso Israele, ma poi ha cambiato rotta”.

I palestinesi per ora frenano. Chiedono progressi su su frontiere e sicurezza. E aspettano che Netanyahu definisca la posizione israeliana sul congelamento delle colonie.