ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Medioriente: no all'accordo da coloni ebrei e Hamas

Lettura in corso:

Medioriente: no all'accordo da coloni ebrei e Hamas

Dimensioni di testo Aa Aa

Immediate le reazioni in Medioriente all’incontro di Washington tra Obama e Netanyahu. I coloni ebrei e la destra israeliana hanno manifestato all’esterno del consolato statunitense di Gerusalemme chiedendo che la costruzione degli insediamenti in Cisgiordania riprenda il giorno dopo la fine del congelamento dei lavori, iniziato lo scorso novembre.

“Netanyahu, non hai un mandato per capitolare davanti alle pressioni di Obama – sostiene un legislatore israeliano – Presidente Obama, se farai troppa pressione Netanyahu potrà cedere ma non otterrai quello che vuoi. Il congelamento non può continuare. Se così facesse Netanyahu perderebbe il governo”.

Sul fronte palestinese Hamas ha ribadito che i colloqui indiretti non hanno compiuto progressi sufficienti tanto da giustificare la ripresa dei negoziati diretti, sospesi dal 2008.

“Chiediamo a Fatah – dice un portavoce di Hamas -di non accettare questi diktat. Considereremo ogni risposta a questa richiesta un crimine nazionale che farà proseguire la loro attività d’insediamento e il furto della terra palestinese”.

Ora occorrerà conoscere le prossime mosse del premier israeliano per capire davvero la sua posizione sulla realizzazione delle colonie ebraiche in Cisgiordania.