ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Turchia. Il parlamento esaminerà modifiche alla legge antiterrorismo

Lettura in corso:

Turchia. Il parlamento esaminerà modifiche alla legge antiterrorismo

Dimensioni di testo Aa Aa

Arrestati spesso solo per aver lanciato un sasso, finiscono in carcere come gli adulti. E’ quello che accade a migliaia di bambini turchi soprattutto nel sudest del Paese a maggioranza kurda.

Il parlamento turco esaminerà il 16 luglio un progetto del governo moderato islamico che mira a modificare la legge antiterrorismo, in base alla quale sono giudicati questi minorenni, riducendo le pene e creando tribunali appositi.

Gli attivisti temono che la misura sarà bloccata dai nazionalisti, a un anno dalle elezioni. Il trattamento riservato ai bambini in passato è stato criticato anche da Bruxelles in un rapporto sul Paese.

“Un’intera generazione sta crescendo nelle prigioni del sud-est”, commenta Ismail Durgun, avvocato che ha difeso alcuni bambini arrestati per aver lanciato pietre. “Sono solo bambini. I loro diritti sono riconosciuti dalle convenzioni internazionali, e qui vengono puniti come se fossero membri di organizzazioni terroristiche. Un bambino che lancia pietre è trattato come un terrorista armato”.

Negli ultimi tre anni oltre 300 bambini nel sud-est della Turchia hanno ricevuto lunghe condanne. Spesso hanno 11-12 anni. La maggior parte sono accusati di aver partecipato a proteste del PKK.