ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

R.D.Congo, Kabila sul luogo della strage

Lettura in corso:

R.D.Congo, Kabila sul luogo della strage

Dimensioni di testo Aa Aa

Lo shock del villaggio di Sange è quello di un intero Paese. Il Presidente della Repubblica Democratica del Congo Joseph Kabila ha visitato il villaggio del Sud Kivu dove venerdì 235 persone sono morte nell’esplosione di un’autocisterna. Il Paese africano ha appena celebrato i 50 anni d’indipendenza dal Belgio e resta col fiato sospeso per la sorte degli oltre 100 feriti, molti in gravi condizioni.

Una tragedia della disperazione, avvenuta mentre gli abitanti del villaggio seguivano la partita Ghana-Uruguay. Fino al ribaltamento di un’autocisterna con 49.000 litri di benzina, la corsa per riempirne un secchio, una bottiglia. Poi l’esplosione, persone e capanne avvolti dalle fiamme.

“Non era mai successo nulla del genere nella nostra provincia” dice un residente. “Un incidente che si porta via 250 tutte assieme… E’ una triste lezione: mai precipitarsi sulla scena di un incidente stradale appena avvenuto”.

I corpi delle vittime sono stati sepolti in fosse comuni. Il sottosuolo della Repubblica Democratica del Congo è ricco di petrolio e minerali, eppure gli abitanti possono trovare benzina solo al mercato nero.