ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Polonia al voto per il dopo-Kaczinski

Lettura in corso:

Polonia al voto per il dopo-Kaczinski

Dimensioni di testo Aa Aa

Più di trenta milioni alle urne, per definire il dopo-Kaczinski. A quasi tre mesi dalla tragica morte del presidente Lech nell’incidente aereo di Smolensk, la Polonia torna a votare per eleggerne il successore. Seggi aperti dalle 6 del mattino, per un ballottaggio, che i sondaggi degli ultimi giorni preannunciano sul filo di lana.
Testa a testa nelle previsioni, il capo di stato ad interim Bronislaw Komorowski e l’ex premier Jaroslaw Kaczinski.
61 anni, euroscettico e gemello dell’ex presidente, il leader del partito tradizionalista Diritto e Giustizia ha dalla sua soprattutto memoria del fratello e sostegno delle componenti più conservatrici.
Candidato filoeuropeista del partito Piattaforma Civica del premier Donald Tusk, lo sfidante Komorowski gode invece del prezioso supporto degli ambienti economici e finanziari.
Fiore all’occhiello con cui si presenta agli elettori le prestazioni ottenute dalla Polonia nel 2009: unico paese dell’Unione Europea, a scampare la recessione. Più che il dato economico, ci si attende però che a fare la differenza siano altissima percentuale di indecisi e voto degli elettori di sinistra.