ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Morti e sfollati per le inondazioni. La Romania teme il Danubio

Lettura in corso:

Morti e sfollati per le inondazioni. La Romania teme il Danubio

Dimensioni di testo Aa Aa

Venticinque morti e circa 16.000 sfollati. Continua ad aggravarsi in Romania il bilancio delle inondazioni. Nell’ultima settimana, lo straripamento dei fiumi provocato dalle piogge torrenziali ha interessato un centinaio di località.

Tra i più colpiti il villaggio di Patrauti, nel nord est del paese. Qui, più che conforto, il presidente Traian Basescu ha dispensato spietato realismo.

“Dovete abbandonare l’idea di tornare a vivere qui – ha detto rivolgendosi alla popolazione -. Il governo vi fornirà i materiali, ma dovrete costruire le vostre nuove abitazioni altrove, in aree che non siano a rischio inondazioni”.

I danni, secondo il ministro dell’interno romeno, supererebbero già lo 0,6% del prodotto interno lordo. Con il Danubio, nell’est del paese, cresce intanto anche l’allarme: già superati i livelli record del 2006, il timore è ora nelle piogge previste ancora fino a lunedì.