ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Disarmati dalla folla. Aggressione ai caschi blu in Libano

Lettura in corso:

Disarmati dalla folla. Aggressione ai caschi blu in Libano

Dimensioni di testo Aa Aa

Assaliti e disarmati dai sostenitori di Hezbollah. I Caschi blu ancora nel mirino, nel sud del Libano.
Accerchiato un veicolo dell’Unifil, la folla ne ha attaccato l’equipaggio con sassi e bastoni, ferendo leggermente il capopattuglia.

Secondo del genere in tre giorni, l’episodio è avvenuto nel villaggio di Kabrikha, proprio a ridosso della Linea Blu che segna il confine provvisorio con Israele.

“Siamo tutti scesi in strada per manifestare il nostro dissenso – racconta una residente -. Non accettiamo quanto stanno facendo le Nazioni Unite. Nessuno lo accetterebbe nel proprio paese. Se loro sono qui per proteggerci, quello che noi vogliamo mandare è un messaggio a Israele: il coraggio non ci manca e possiamo difenderci da soli”.

Hezbollah nega ogni coinvolgimento, ma il fronte politico libanese esprime preoccupazione. A destare allarme, anche le voci secondo cui la Siria avrebbe fornito al movimento sciita dei missili Scud.