ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Marea nera: in Lousiana una nuova nave per il pompaggio

Lettura in corso:

Marea nera: in Lousiana una nuova nave per il pompaggio

Dimensioni di testo Aa Aa

Si chiama “A Whale”, una balena, la nuova speranza nel Golfo del Messico. E’ una ex petroliera taiwanese, lunga quanto tre campi di calcio, convertita alla raccolta del greggio. Secondo la Bp, A Whale è in grado di aspirare il doppio del petrolio raccolto finora, pari a 53 mila barili al giorno.

Arrivata a New Orleans la nave entrerà presto in funzione. anche se il passaggio nel Golfo del Messico di Alex, ha dato il colpo di grazia. Il primo uragano della stagione ha sollevato onde di oltre quattro metri ed ha spinto il greggio sulle spiagge.

Le amministrazioni locali della Lousiana sono esasperate e accusano apertamente la BP e le autorità federali:

“La sola domanda che devono farsi é: stanno cercando di vincere questa guerra si o no? – dice Bobby Jindal, governatore della Louisiana – Se ti impegni devi vincere, e dare un taglio a tutta questa burocrazia e mettercela tutta”.

Dal naufragio della piattaforma al largo della Louisiana, lo scorso 22 aprile, ogni giorno sono tra i 30 mila e i 60 mila i barili di petrolio che si riversano nel mare. Contemporaneamente l’uragano ha reso vani gli sforzi compiuto fino ad ora. Le coste sono stati di nuovo invase drammaticamente di petrolio e molte attività sono state sospese.

Dopo giorni di interventi le squadre di intervento devono ricominciare da zero.