ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Corpi senza testa simbolo della presidenza belga Ue

Lettura in corso:

Corpi senza testa simbolo della presidenza belga Ue

Dimensioni di testo Aa Aa

I ministri del governo belga e i commissari europei si sono riuniti a Bruxelles: il Belgio ha iniziato giovedì il suo semestre alla guida dell’Unione, in una fase politica quantomai delicata.

Nell’attesa che i separatisti fiamminghi, vincitori delle ultime elezioni, formino un nuovo governo, gli affari correnti sono gestiti dall’esecutivo uscente di Yves Leterme.

“Ho fiducia al 100% nel Belgio – ha assicurato il presidente della Commissione Barroso, aggiungendo che il Belgio non è l’unico paese europeo dove ci sia un avvicendamento al governo”.

Nel presentare il programma della presidenza belga, Leterme ha ribadito che opererà per consolidare il ruolo del presidente permanente dell’Unione, Herman Von Rompuy. Ha poi rilanciato il progetto di introdurre una tassa sulle transazioni finanziarie: un progetto già bocciato nell’ultimo G20 di Toronto, ma che, secondo Leterme, è destinato a concretizzarsi nel lungo termine,

A far notizia, a Bruxelles, è stata però soprattutto la mostra con cui il Belgio ha celebrato l’inizio del suo semestre: una sfilata di manichini senza testa nei quali gli osservatori più maliziosi hanno visto la metafora di un paese senza un governo.