ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Caldo e afa in tutta Europa

Lettura in corso:

Caldo e afa in tutta Europa

Dimensioni di testo Aa Aa

In Belgio è stato il giorno più caldo dal 1976. E nel resto d’Europa, tra temperature alle stelle e afa, non va di certo meglio. In diverse zone di Bruxelles si sono raggiunti i 40 gradi, e la tendenza non accenna a placarsi. Spesso, a soffrire di più sono gli anziani. L’estate recupera dunque il tempo perduto. Arrivata in ritardo rispetto al suo inizio ufficiale, ora si fa sentire in particolare per chi lavora.

In Francia, la regione del Rodano è stata la prima a dichiarare lo stato di emergenza caldo, Superati abbondantemente i 30 gradi a Lione. Sull’altro versante, vicino a Bordeaux, in una fabbrica che produce componenti in alluminio per auto di lusso, gli operai faticano più del solito: “Abbiamo male alle gambe – dice un dipendente -, non ci sentamo bene, prendiamo un po’ d’aria, dopo va meglio”.

In Germania, a Francoforte, chi può si consola al parco, e si rinfresca con l’acqua delle fontane. Ma anche da queste parti ci si prepara per i giorni più caldi dell’anno. In Italia la prima ondata di calore di questo 2010 ha già fatto scattare il Piano Caldo dell’Istituto Superiore di Sanità, mentre esperti, più o meno ufficiali, dispensano già ricette anti-afa. Di cui non sembra esserci bisogno a Benidorm, in Spagna, dove le spiagge sono ormai affollate, piene di vacanzieri in fuga dal cemento delle città.