ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

I 50 anni di indipendenza della Repubblica Democratica del Congo

Lettura in corso:

I 50 anni di indipendenza della Repubblica Democratica del Congo

Dimensioni di testo Aa Aa

La Repubblica Democratica del Congo ha celebrato i 50 anni di indipendenza. A Kinshasa 15.000 tra militari e poliziotti hanno dato vita a una parata alla quale hanno assistito leader africani e internazionali. Anche il Re del Belgio, la Regina Paola e il premier uscente Yves Leterme vi hanno partecipato insieme al presidente Joseph Kabila: “Il popolo congolese è particolarmente sensibile alla presenza di Sua Maestà Alberto Secondo, Re dei belgi – aha detto. È una prova concreta del fatto che entrambi i popoli sono coscienti della loro storia e dei legami storici che li uniscono”.

È la prima volta in 25 anni che un sovrano dell’ex potenza coloniale partecipa alle celebrazioni. Ma la visita avviene in pieno dibattito sul rapporto tra Belgio e lo Stato africano. Prima di tutto sul carattere della colonizzazione, considerata una delle più sanguinose della storia dello scorso secolo. A questo si aggiunge un bilancio di 50 anni di indipendenza – ottenuta il 30 giugno 1960, non dei più rosei: I diritti umani sono spesso calpestati, la corruzione dilaga, le grandi ricchezze sono appannaggio di pochi, con un terzo della popolazione – che conta circa 60 milioni di persone – costretto a vivere con poco più di un dollaro al giorno.