ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Arresto spie, Stati Uniti e Russia intenzionati a mantenere buoni i rapporti


USA

Arresto spie, Stati Uniti e Russia intenzionati a mantenere buoni i rapporti

Tono conciliante di Mosca e Washington sulla vicenda delle presunte spie russe arrestate sul suolo americano. Entrambi i governi si aspettano che la vicenda non abbia un impatto negativo sul cosiddetto ‘reset’, il nuovo inizio dei rapporti bilaterali tra Russia e Stati Uniti.

L’episodio segue di pochi giorni l’incontro a Washington tra Barack Obama e Dmitri Medvedev, conclusosi positivamente, e durante il quale i due presidenti avevano affrontato assieme, oltre a varie questioni economiche, anche un cheeseburger durante l’informale pausa pranzo. In quell’occasione, hanno confermato fonti della Casa Bianca, Obama era a conoscenza delle indagini sulle presunte spie.

“Vedendo lo smantellamento di questa rete, proprio dopo la visita di Medvedev – commenta Peter Earnest, ex agente della Cia – viene da chiedersi: ‘Stiamo inviando un messaggio?’ Stiamo dicendo: ‘Guarda che sappiamo tutto su questo, non facciamolo più o voi non fatelo più’. Penso sia interessante la tempistica scelta”.

Secondo l’accusa, le presunte spie avevano come obiettivo quello di stabilire contatti con ambienti politicamente influenti, dai quali carpire informazioni. Tra di loro, anche Anna Chapman, le cui fotografie, provenienti da social network, sono finite sulle prime pagine della stampa internazionale.

Prossimo Articolo

mondo

Fumata nera al primo voto per il presidente tedesco