ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

L'Fbi arresta 10 spie russe

Lettura in corso:

L'Fbi arresta 10 spie russe

Dimensioni di testo Aa Aa

L’operazione dell’FBI che ha portato in carcere undici persone ritenute spie di Mosca, riapre uno scenario da guerra fredda. Degli arrestati, dieci sono già comparsi davanti a un giudice di New York, mentre l’undicesimo è stato fermato a Cipro, e subito rilasciato su cauzione.
 
Secondo l’accusa, tutti farebbero parte di una rete spionistica russa da anni infiltrata negli Stati Uniti, tra la Boston, Arlington, New York e Washington, alla ricerca di notizie sensibili.
 
Da Israele, dove si trova in visita, il ministro degli Esteri russo, Lavrov, si è mostrato più perplesso che stupito: “Non ci hanno ancora spiegato di che si tratta. Spero che lo faranno. La sola cosa che posso notare per ora è che il momento per l’operazione è stato scelto con particolare attenzione”.
 
Pur senza dirlo, Lavrov si riferiva alla recente visita del presidente russo negli Stati Uniti, nel corso della quale Medvedev ha discusso con Obama di numerose questioni.
 
L’iniziativa statunitense è stata censurata da un comunicato del ministero degli Esteri di Mosca, che parla di arresti infondati e biasimevoli, aggiungendo il rammarico per il fatto che tutto ciò avvenga sulo sfondo della nuova partenza nei rapporti bilaterali, lanciata dalla stessa amministrazione Usa.