ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Contro i tagli agli stipendi scioperi a Bilbao e Madrid

Lettura in corso:

Contro i tagli agli stipendi scioperi a Bilbao e Madrid

Dimensioni di testo Aa Aa

Sciopero generale nei Paesi Baschi, che coinvolge tanto le frange separatiste quanto i non-nazionalisti che hanno organizzato separatamente le loro proteste.

Tutte sono dirette, però, all’indirizzo della politica economica governativa. Sotto accusa i tagli del 5% alle retribuzioni dei dipendenti pubblici.

“Per combattere la nuova riforma del lavoro, la risposta della piazza è indispensabile. Noi lavoratori dobbiamo opporci a questo tipo di misure. Sono sempre le stesse persone a pagare e non possiamo accettarlo” dice una manifestante.

Bilbao è stata teatro anche di scontri nella matinata di martedì, anche se non si segnalano incidenti di grave entità tra polizia e coloro che sono scesi in piazza.

Il governo spagnolo è a caccia di risparmi di spesa per 15 miliardi di euro. Tra le misure il congelamento dei pensionamenti e i tagli agli stipendi pubblici, che il governo conservatore della regione di Madrid ha esteso ai lavoratori del trasporto.

Anche nella Capitale è scattata la protesta, sin da ieri. In mattinata la metropolitana è rimasta del tutto chiusa; non sono stati assicurati nemmeno i servizi minimi che dovrebbero essere garantiti per legge. Prove di paralisi totale, in vista dello sciopero generale nazionale convocato per la fine di settembre.