ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Usa, associazione consumatori contro l'Happy Meal

Lettura in corso:

Usa, associazione consumatori contro l'Happy Meal

Dimensioni di testo Aa Aa

McDonald’s torna nel mirino delle associazioni per la tutela dei consumatori. Il casus belli, questa volta, è dato dai giocattoli offerti in omaggio con ogni happy meal.

Una strategia sleale per attirare i bambini e condizionare i loro genitori, sostiene il Center for Science in the Public Interest, lo stesso gruppo americano che qualche anno fa costrinse la catena di fast food KFC a eliminare i grassi idrogenati dai suoi hamburger.

“Sul sito Internet di McDonald’s c‘è scritto: Volete il meglio per i vostri bambini e noi vogliamo la stessa cosa. Assurdità. McDonald’s vuole i vostri soldi. E faranno di tutto, arriveranno a usare i vostri figli per manipolarvi, al fine di farvi entrare e mettere le mani sui vostri soldi”.

Nel 2006, le catene americane di fast food hanno speso più di 520 milioni di dollari in pubblicità e giocattoli per promuovere menu per bambini. Di recente, McDonald’s è stata anche costretta a ritirare dal mercato dei bicchieri decorati con i personaggi di Shrek, poiché la vernice era potenzialmente tossica.