ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Chi è Stanley Mc Chrystal

Lettura in corso:

Chi è Stanley Mc Chrystal

Dimensioni di testo Aa Aa

Generale a 5 stelle, ex capo delle forze speciali del Pentagono, Stanley Mc Chrystal prende il comando della coalizione internazionale in Afghanistan esattamente un anno fa. Il suo obiettivo, imprimere una svolta, un nuovo approccio a una guerra già troppo lunga.

“Il popolo afghano – ha detto – è al centro della nostra missione. In realtà, è la nostra missione. Dobbiamo proteggerlo dalla violenza, di qualsiasi tipo”.

Formatosi a West Point e a Harvard, rampollo di una famiglia militare al 100 per 100, il 55enne Mc Chrystal è un esperto di “counterinsurgency”, la dottrina militare sviluppata in territori dove oltre a combettere gli insorti si difende il legittimo governo locale. Il generale vanta, a suo credito, l’eliminazione in Iraq di al Zarkawi, “pezzo grosso” di al Qaeda.

Mc Chrystal chiede subito un rafforzamento degli effettivi di 40 mila soldati. La sua richiesta viene fatta filtrare alla stampa, fatto questo che è stato interpretato come un’indebita forma di pressione nei confronti del presidente Barack Obama; il quale decide di esprimersi pubblicamente sulla materia:

“Voglio essere chiaro. Non mi è mai stata proposta un’opzione per un maggiore dispiegamento di truppe prima del 2010, quindi non c‘è stato alcun ritardo né rifiuto di risorse necessarie allo svolgimento della guerra durante questo periodo”.

Nell’ottobre 2009, il generale smentisce pubblicamente il vicepresidente Joe Biden che difende un approccio parziale di “counterinsurgency”; Mc Chrystal parla di posizione miope.

Altri importanti rappresentanti dell’amministrazione Obama sono nel mirino delle critiche di Mc Chrystal, come l’ex generale Karl Elkenberry, ambasciatore in Afghanistan, che aveva messo in dubbio l’opportunità di aumentare le truppe.