ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Spagna, la Camera approva la riforma del mercato del lavoro

Lettura in corso:

Spagna, la Camera approva la riforma del mercato del lavoro

Dimensioni di testo Aa Aa

168 voti a favore, 8 contrari e 173 astenuti. Col voto a favore dei socialisti e l’astensione di popolari e nazionalisti baschi e catalani, la Camera dei deputati spagnola ha ratificato la riforma del mercato del lavoro.

Secondo il governo, le nuove norme, che puntano a rendere più semplici i licenziamenti, potranno generare oltre 2 milioni di nuovi posti di lavoro.

“Non ci sono dubbi sul fatto che le misure contribuiranno a creare nuovi posti, a stimolare le assunzioni a tempo indeterminato e anche ad accrescere la flessibilità delle imprese, in modo che il licenziamento sia solo l’ultima soluzione”, ha detto il portavoce dei socialisti.

“Il governo presenta una riforma isolata e parziale”, ha aggiunto la popolare Saenz de Santamaria, “È una riforma per i licenziamenti e non per creare nuovi impieghi”.

Contrari ai provvedimenti i sindacati, che vedono nella riforma un ulteriore passo verso la precarizzazione dei diritti dei lavoratori, e annunciano per il 29 settembre prossimo una giornata di scioepro generale.