ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Separatisti curdi rivendicano l'attentato a Istanbul

Lettura in corso:

Separatisti curdi rivendicano l'attentato a Istanbul

Dimensioni di testo Aa Aa

Rivendicato dai Falchi per la liberazione del Kurdistan l’attentato a un pullman, che oggi ha fatto almeno 4 morti in quartiere sulla riva europea di Istanbul. Ankara considera il gruppo legato al Pi-Cappa-Cappa, ma il partito curdo dei lavoratori nega ogni legame. Esploso al passaggio di un bus carico di militari, l’ordigno ha ucciso anche la giovane figlia di uno di loro e fatto una decina di feriti.

“Annegare i terroristi nel loro stesso sangue”, la promessa fatta ieri dal premier turco Erdogan: “Stiamo facendo tutto il possibile nella lotta contro il terrorismo – ha poi rassicurato -. Cerchiamo di rispondere ad ogni esigenza e proseguiamo in questa lotta con forza e determinazione”.

Unità d’elite sono state inviate al confine con l’Iraq, in risposta agli scontri con i separatisti curdi, che nel weekend avevano fatto 11 morti. Atto, seguito all’incursione aerea con cui Ankara aveva bombardato una sede del Pkk, e che rischia ora di alimentare un’ulteriore escalation di violenze.

Immediata replica del partito di Ocalan è stata la revoca del cessate il fuoco unilaterale, dichiarato un anno fa.