ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il lavoro secondo Zapatero. La Spagna vota riforma

Lettura in corso:

Il lavoro secondo Zapatero. La Spagna vota riforma

Dimensioni di testo Aa Aa

Costerà 740 milioni di euro in due anni, la riforma del mercato del lavoro che il parlamento spagnolo dovrebbe cominciare oggi a votare. Le nuove norme potrebbero favorire la creazione di oltre 2 milioni di contratti a tempo indeterminato.

Per il governo del socialista Zapatero, che alla Camera non dispone della maggioranza, si tratta di una nuova prova del fuoco, dopo che il mese scorso la manovra anticrisi è passata con un solo voto di maggioranza.

“Sono convinta che ci siano forze pronte a lavorare col governo per migliorare la legge”, ha detto la segretaria organizzativa dei socialisti, Leire Pajin.

Contrari alla riforma i sindacati, preoccupati per l’ulteriore riduzione delle garanzie e per quella che definiscono una costante precarizzazione dei rapporti di lavoro.

Per il prossimo 29 settembre le organizzazioni sindacali spagnole hanno proclamato uno sciopero generale.