ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Mosca taglia il gas alla Bielorussia

Lettura in corso:

Mosca taglia il gas alla Bielorussia

Dimensioni di testo Aa Aa

Il presidente Dmitri Medvedev ha chiesto al monopolista russo Gazprom di tagliare le forniture di gas alla Bielorussia. Mosca vanta un credito di 154 milioni di euro nei confronti di Minsk. La mossa rischia ora di riproporre i problemi di fornitura verso l’Europa che già si verificarono nel gennaio dell’anno scorso nel contenzioso con l’Ucraina. L’amministratore delegato di Gazprom Alexei Miller, da San Pietroburgo, così commenta:
 
“Se il debito nei rifornimenti di gas non sarà saldato nei prossimi 5 giorni – dice l’amministratore delegato Alexei Miller -, Gazprom si riserva il diritto, in base al contratto sottoscritto dalle parti, di tagliare le forniture proporzionalmente al debito della Bielorussia. Fino a un taglio massimo dell’85%”.
 
Le relazioni tra l’uomo forte di Minsk, Alexander Lukashenko, al potere da 16 anni, e Mosca, si stanno progressivamente deteriorando. Benchè restino relazioni privilegiate in diversi ambiti come la cooperazione alle frontiere, la Russia, seguendo la stessa linea adottata con l’Ucraina, ha deciso di porre fine al regime agevolato nelle forniture energetiche che per anni ha mantenuto con le ex-repubbliche sovietiche.