ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Afghanistan: 300° morto britannico

Lettura in corso:

Afghanistan: 300° morto britannico

Dimensioni di testo Aa Aa

Numeri del genere li chiamano: “soglie psicologiche”. Sono 300 i soldati britannici morti in Afghanistan dall’inizio dell’intervento internazionale, nel 2001. L’ultima vittima è un fuciliere del corpo dei Royal marines deceduto in seguito alle ferite riportate il 12 giugno in un attentato nella provincia di Helmand.
 
Londra mantiene in Afghanistan circa 9500 uomini. Per il nuovo governo Cameron questo ennesimo lutto è difficile da gestire, visto il crescente malcontento suscitato dallo sforzo bellico, e visti anche i costi dell’operazione, nel momento in cui l’economia britannica è in grandi difficoltà. 
 
Il decesso del soldato di Sua Maestà si aggiunge a quello di altri 6 militari NATO, morti oggi in un incidente di elicottero e in due diversi attacchi. Dall’inizio dell’anno i caduti sono 281, più di 1 al giorno.