ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Vittoria di Svezia e il suo Daniel: il fatidico "sì"

Lettura in corso:

Vittoria di Svezia e il suo Daniel: il fatidico "sì"

Dimensioni di testo Aa Aa

Dalle cure del padre, il re Gustavo XVI Carlo, a quelle del suo ex insegnante di ginnastica, Daniel Westling. Si è scritta oggi nella cattedrale di Stoccolma la favola di Vittoria di Svezia: moderna Cenerentola al contrario, che ha fatto sognare il mondo, sottraendo il suo principe ranocchio al destino da comune mortale che lo attendeva.

Oltre mille i dignitari e reali accorsi da tutto il mondo, per reclamare un posto in questa fiaba da mille e una notte: un fatidico “sì”, per di più pronunciato dalla principessa a 34 anni esatti da quello dei genitori.

Con lo scambio degli anelli, il sigillo a un amore iniziato otto anni fa. Ufficialità, che il neosposo ha salutato con qualche umanissima lacrima.
Poi insieme verso il bagno di folla e i sontuosi festeggiamenti previsti dal cerimoniale. Giusto il tempo di scambiarsi un bacio sulla porta della chiesa e la principessa Vittoria e il suo Daniel si sono letteralmente imbarcati nella loro nuova avventura.

Prima tappa: una traversata in battello verso il Palazzo Reale. Pronti a scrivere il nuovo capitolo di una favola che sta facendo sognare il mondo.