ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Kyrgyzstan, 300 mila i profughi

Lettura in corso:

Kyrgyzstan, 300 mila i profughi

Dimensioni di testo Aa Aa

Potrebbero essere un milione i cittadini di etnia uzbeka interessati dalle violenze scoppiate in Kyrgyzstan, secondo un calcolo fatto dall’Organizzazione mondiale della sanità.

Il rappresentante della commissione per i rifugiati delle Nazioni Unite fa il punto sul numero di residenti costretti a fuggire dalle violenze.
“Stimiamo – dice Andrej Mahecic – che siano 300 mila i rifugiati in Kyrgyzstan dall’inizio delle aggressioni la scorsa settimana, mentre altri 100 mila hanno lasciato il Paese trovando ospitalità nel confinante Uzbekistan”.

Le violenze interetniche rischiano di espandersi ad altri Paesi della regione: un allarme in questo senso è stato lanciato da alcune Ong umanitarie in una lettera al Consiglio di sicurezza dell’Onu.

La presidente kirghiza ad interim, Roza Otunbayeva, si è recata a Osh per visitare i feriti negli ospedali. Osh è la città al confine con l’Uzbekistan che ha sofferto di più per gli scontri interetnici. La stessa presidente ha affermato che il bilancio delle vittime potrebbe essere 10 volte superiore a quello ufficiale di 190 morti.