ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

BP nella bufera, l'amministratore delegato lascia la gestione dell'emergenza nel Golfo del Messico

Lettura in corso:

BP nella bufera, l'amministratore delegato lascia la gestione dell'emergenza nel Golfo del Messico

Dimensioni di testo Aa Aa

L’amministratore delegato di British Petroleum, Tony Hayward, non coordinerà più gli interventi per bloccare la fuoriuscita di petrolio al largo del Golfo del Messico.

Il manager, che ieri era stato messo sotto torchio dal Congresso statunitense, sin dall’inizio della crisi aveva assunto in prima persona la direzione degli interventi, ben presto rivelatesi però infruttuosi.

La sostanziale rimozione del manager era stata annunciata dal presidente della società britannica, Carl-Henric Svanberg, nel corso di una intervista televisiva.

Per alcuni l’esclusione dell’amministratore delegato dalle operazioni sul campo nasconderebbe un tentativo di migliorare l’immagine della compagnia petrolifera che due mesi dopo la rottura di una valvola non è riuscita ancora a fermare la fuga.

Tecnici di BP sono al momento impegnati a perforare un secondo pozzo accanto a quello teatro dell’incidente, che continua a riversare in mare ingenti quantità di greggio.