ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Vertice europeo: i 27 uniti contro la crisi

Lettura in corso:

Vertice europeo: i 27 uniti contro la crisi

Dimensioni di testo Aa Aa

Il vertice europeo di oggi dovrebbe segnare il ritorno alla grande dell’Europa. I leader dei 27 devono decidere sull’irrigidimento della disciplina budgetaria e su una politica economica coordinata. L’obiettivo primo è di mostrare ai mercati che l’Europa ha gli strumenti e li usa per portar fuori dalla zona crisi, l’euro.

Si tratta del primo consiglio europeo normale ha sottolineato il presidente permanente Herman Van Rompuy, che alle 10, 30 di stamani constatava “Per il momento non c‘è crisi”.

Consiglio normale ma con un’agenda ricca, tra i principali temi governance economica a livello europeo, strategia efficace per dare nuovo slancio alla crescita e per creare posti di lavoro, regole per intervenire sulla regolamentazione dei mercati finanziari.

Per il neo premier britannico David Cameron sarà il primo Consiglio:

“Abbiamo un’agenda ricca e impegnativa, ci occuperemo di deficit, come stiamo facendo nei nostri paesi, edove vareremo nuove misure nelle settimane prossime. Un’agenda positiva per quanto riguarda l’Europa e il resto del mondo, per quanto riguarda le sanzioni che commineremo all’Iran, di cui discuteremo oggi. Tema che risulta essere estremamente importante”.

Primo consiglio di David Cameron, e prima gaffe: che esaltando l’atteggiamento liberale e la volontà di deregulation economica del presidente della Commisione Barroso, ha affossato i tentativi quest’ultimo di affermarsi come uomo della regolamentazione finanziaria.