ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Sud Africa, scontri tra guardie private e polizia

Lettura in corso:

Sud Africa, scontri tra guardie private e polizia

Dimensioni di testo Aa Aa

Ancora manifestazioni di protesta e ancora scontri con la polizia per le guardie assunte da una società privata per garantire la sicurezza degli stadi della coppa del mondo di calcio in Sud Africa.

In varie occasioni gli agenti hanno sparato lacrimogeni e proiettili di caucciù per disperdere la folla. Le guardie private lamentano di ricevere un salario mensile di soli 20 euro contro i 160 che il loro datore di lavoro, la Stallion Security, ha concordato col comitato organizzatore del mondiale. Sette persone sono state arrestate in seguito a una dimostrazione davanti alla sede della società a Città del Capo.

“Non stiamo rompendo nulla o violando alcuna legge – dice un manifestante -, combattiamo solo per il nostro diritto di essere pagato quanto meritiamo”.
La sicurezza in quattro degli stati del Mondiale viene garantita dai poliziotti. E’ stato necessario per questo richiamare anche i cadetti della scuola.