ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Inondazioni in Francia, 25 i morti

Lettura in corso:

Inondazioni in Francia, 25 i morti

Dimensioni di testo Aa Aa

E’ salito a venticinque morti il bilancio delle inondazioni nel Var, nel sud della Francia.

Finite le operazioni di soccorso, circa centomila abitazioni sono ancora prive di corrente elettrica. Dal 1827 non pioveva così tanto, in 24 ore l’equivalente della pioggia di sei mesi. Il governo stanzierà un milione di euro, il presidente Sarkozy visiterà il Var la prossima settimana.

“Da ieri non faccio altro che piangere”, dice la proprietaria di un panificio a Draguignan. “Sono 15 anni che mi occupo del negozio, non ho neppure finito di pagarlo. Ho 8000 euro di debito ogni mese”.

“Non ho più nulla”, dice un altro abitante. “Non abbiamo più gli strumenti di lavoro. Non sappiamo come sarà la nostra vita domani. Abbiamo solo le nostre braccia per andare avanti”.

Una situazione drammatica anche per la gente di Saint Aygulf: “Abbiamo perso tutto. Ci troviamo a ricominciare da zero dopo una vita qui”.

Un’urbanizzazione sbagliata? Abitanti ed ecologisti si interrogano sulle cause del dramma. Sulla costa un mare caldo e la presenza di montagne provocano tempeste, ma la trasformazione di zone naturali in zone urbane secondo alcuni scienziati ha contribuito al disastro visto che si toglie spazio al terreno capace di assorbire l’eccesso di acqua.