ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Cina: "lo Yuan non è sottovalutato, semmai il contrario"

Lettura in corso:

Cina: "lo Yuan non è sottovalutato, semmai il contrario"

Dimensioni di testo Aa Aa

Scaramucce preventive: a pochi giorni dall’inizio del vertice G20, che riunisce paesi industrializzati e Paesi in via di sviluppo, gli Stati Uniti sono tornati a mettere sotto pressione la Cina perché svaluti la propria moneta, e Pechino ha risposto per le rime. Lo Yuan – o Remninbi – non è sottovalutato, ma è persino sopravvalutato, secondo un editoriale apparso oggi sul Quotidiano del Popolo, un foglio governativo. E il portavoce del governo afferma che comunque non sarà tema in agenda al G20 di Toronto:

“La comunità internazionale dovrebbe accrescere la cooperazione per rafforzare la ripresa economica. Questa dovrà essere la questione principale al vertice di Toronto. E quindi riteniamo fuori luogo discutere del tasso di cambio del Remninbi al vertice dei G20”

La Cina si dice “impegnata nel mantenimento di un tasso di cambio fluttuante, basato sui principi della domanda e dell’offerta”, e non intende “politicizzare” la questione.
Il vertice si terrà a Toronto il 26 e 27 giugno. Il presidente cinese Hu Jintao sarà in Canada già tre giorni prima.