ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Belgio, al via le consultazioni

Lettura in corso:

Belgio, al via le consultazioni

Dimensioni di testo Aa Aa

All’indomani delle elezioni politiche anticipate, il re del Belgio ha avviato le consultazioni per un nuovo governo, da formare possibilmente prima dell’avvio della presidenza belga dell’Unione europea che inizia il 1.o luglio.

Il vincitore della consultazione Bart de Wever, leader degli indipendentisti fiamminghi, lancia il primo segnale di disponibilità: “Se è necessario per creare un clima di fiducia, per ottenere le riforme indispensabili per il Paese, sono pronto a offrire il posto di primo ministro a un francofono”.

Sarà probabilmente il senatore Elio di Rupo, presidente dei socialisti valloni, a guidare il nuovo governo. I 26 seggi del suo partito, sommati a quelli dei socialisti fiamminghi, ne fanno la prima forza del nuovo parlamento belga.

“Il Belgio sta andando verso un vero Stato federale e una nuova distribuzione dei poteri. Detto questo, se guardate i laender tedeschi o le province canadesi, scoprirete che hanno delle competenze superiori a quelle delle regioni e delle comunità in Belgio. Dunque ci sono ancora molti passi avanti da fare”.

Il Belgio era andato al voto anticipato dopo la caduta del governo Leterme sulla questione dei diritti dei francofoni che vivono in territorio fiammingo alla periferia di Bruxelles.