ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il futuro politico del Belgio, secondo gli analisti

Lettura in corso:

Il futuro politico del Belgio, secondo gli analisti

Dimensioni di testo Aa Aa

A seggi chiusi, ora sta agli analisti politici cercare di delineare gli scenari che potrebbero aprirsi per il Belgio. Ai microfoni di Euronews, Carl Devos, docente di Scienze Politiche all’Università di Gand ci spiega le implicazioni di questo momento: “Per la prima volta da oltre 30 anni, un socialista di lingua francese potrebbe diventare primo ministro del Belgio. Elio Di Rupo, presidente del Partito Socialista, potrebbe essere l’uomo del momento, e se troverà l’accordo, significa che sarà riuscito a scendere a compromessi con la Nuova Alleanza Fiamminga, che a sua volta potrà accettare Di Rupo. Credo che se si vuole formare un governo, il governo federale del Belgio, ci sia bisogno di un compromesso sulla riforma dello Stato, sul bilancio, su Hal-Vilvorde e molte altre cose. Le parti devono scendere a compromessi, se una delle parti non accetta compromessi, allora non si potrà formare un governo”.