ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Belgio, oggi si vota per le legislative anticipate

Lettura in corso:

Belgio, oggi si vota per le legislative anticipate

Dimensioni di testo Aa Aa

Per la seconda volta in tre anni, un Belgio più che mai diviso va al voto oggi per le legislative anticipate, all’ombra di una riforma istituzionale ancora incompiuta.

Due gli scrutini distinti, per questo stato federale dal 1993, con le Fiandre al nord e la Vallonia francofona a sud. Bruxelles, regione bilingue, potrà scegliere tra l’uno o l’altro scrutinio.

La Nuova Alleanza Fiamminga di Bart De Wever parte favorita nei sondaggi: avrebbe conquistato un quarto dell’elettorato fiammingo facendo leva su quanti sono convinti che un Belgio unito non abbia più senso. E con l’idea di un sistema in cui le regioni abbiano più potere dello stato.

Se nelle Fiandre soffia forte il vento separatista, in Vallonia si teme l’astensionismo. Qui i
sondaggi danno ancora per vincenti i socialisti dell’italo-belga Elio Di Rupo.

Il risultato della consultazione, insomma, rischia di inasprire i contrasti nazionalisti e politici .

Ma la vera difficoltà sarà riuscire a formare il governo, in un paese che l’ultima volta, per farlo, ci ha messo 6 mesi. Scenario poco rassicurante a un mese dal turno belga alla presidenza europea.