ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ue: per Zapatero serve posizione comune e forte contro il blocco israeliano

Lettura in corso:

Ue: per Zapatero serve posizione comune e forte contro il blocco israeliano

Dimensioni di testo Aa Aa

Una posizione forte dell’Unione Europea per la fine del blocco sulla Striscia di Gaza. L’ha in mente il primo ministro spagnolo, nonché presidente di turno dell’Ue, José Luis Rodriguez Zapatero, che si è incontrato con il presidente dell’Autorità palestinese Mahmud Abbas. La Spagna la proporrà domani agli altri paesi membri in occasione del Consiglio dei Ministri degli Esteri.

“La posizione dell’Europa ha avuto chiaramente un’evoluzione. È buona in termini di relazioni bilaterali tra palestinesi ed europei” ha detto Mahmud Abbas, che si è mostrato ottimista sui risultati dell’incontro di domani dell’Ue.

Israele ha imposto il blocco dal 2007, dopo che Hamas ha assunto il controllo sulla Striscia di Gaza, togliendolo all’Autorità Palestinese guidata da Al-Fatah. Per Tel-Aviv è volto a impedire il rifornimento di armi all’organizzazione islamico-radicale e ad altri gruppi militanti.

Gli Stati Uniti stanno intanto facendo pressione sullo stato ebraico perché internazionalizzi l’inchiesta sul sanguinoso blitz contro la flottiglia d’attivisti filo-palestinesi che aveva tentato di rompere l’embargo. Blocco che il premier israeliano Netanyahu si sarebbe detto ieri pronto ad alleggerire in cambio di un coinvolgimento internazionale nel controllo capillare delle acque antistanti la Striscia e delle imbarcazioni dirette a Gaza.