ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Non ancora in salvo la navigatrice sedicenne

Lettura in corso:

Non ancora in salvo la navigatrice sedicenne

Dimensioni di testo Aa Aa

Ha dovuto trascorrere un’altra notte sul suo veliero in panne Abby Sunderland, l’americana 16enne che sta compiendo il giro del mondo in solitario e che aveva lanciato l’allarme giovedì. La squadra di soccorso australiana che l’aveva individuata venerdì mattina sull’Oceano Indiano è rientrata all’aeroporto di Perth dopo un volo di 11 ore.
“Il tempo in quella zona è molto brutto – dice il leader della squadra di soccorso -, il mare è molto mosso, c‘è molto vento e ovviamente la ragazza passerà una notte poco confortevole”.
Tra poche ore Abby dovrebbe essere tratta in salvo da un peschereccio salpato dall’isola della Réunion. Partita da Los Angeles il 23 gennaio, Abby Sunderland aveva già avuto problemi tecnici che l’avevano costretta a uno scalo in Sud Africa. Giovedì, una tempesta ha abbattuto l’albero del suo veliero di 12 metri.